Festa dell'uva Capoliveri

IL BACCO è il trofeo che simboleggia la festa e viene assegnato al Rione vincitore. Dal momento della premiazione viene collocato all'interno del rione che lo ospita e lo custodisce per un anno fino a quando ha inizio l'edizione successiva. Al collo indossa per un anno il bavero con i colori sociali del Rione. L'opera è stata realizzata dal maestro Antonio Cerica di Viterbo, famoso pittore e scultore. La statua, di imponenti dimensioni, visibile a 360°, è in fusione di vetroresina. I QUATTRO RIONI BALUARDO: colore sociale rosso bordeaux. Era la parte più avanzata dell'antico castello di Capoliveri. Voci popolari parlano di vie di fuga sotterranee, ma non risultano riscontri in merito. FORTEZZA: Colore sociale azzurro. Era il cuore del castello, la parte più sicura in caso di attacco (Saraceni). Spesso la sua resistenza si è rivelata inadeguata, infliggendo alla popolazione capoliverese lutti e saccheggi. FOSSO: Colore sociale verde. Probabilmente esisteva un fosso, che circondava le mura a protezione degli abitanti. Vale quanto detto per la Fortezza. TORRE: Colore sociale giallo. Nel punto più alto del castello sorgeva probabilmente una torre di avvistamento, della quale non resta traccia, nè, purtroppo, memoria. NOVITÀ Dalla edizione 2007 questo direttivo ha voluto portare la durata della festa a 3 giorni con giochi e attività collegate al settore enologico/enogastronomico. I GIOCHI 1) Corsa con le botti: corsa in salita di circa 400 metri con botti spinte da due rionali. 2) Corsa coi tinelli: corsa attraverso i vicoli del paese con tinelli pieni d'uva. 3) "Acciaccatura" dell'uva: due ragazzine dentro la gabbia pigiano l'uva. La gara premia chi pigia più uva in un determinato tempo. 4) Mangi l'uva. Un ragazzino a mani legate deve mangiare la maggior quantità d'uva in un determinato tempo.

IL BACCO E' il TROFEO che simboleggia la festa e viene assegnato al Rione vincitore. Dal momento della premiazione viene collocato all'interno del rione che lo ospita e lo custodisce per un anno fino a quando ha inizio l'edizione successiva. Al collo indossa per un anno il bavero con i colori sociali del Rione. L'opera è stata realizzata dal maestro Antonio Cerica di Viterbo, famoso pittore e scultore. La statua, di imponenti dimensioni, visibile a 360°, è in fusione di vetroresina. I QUATTRO RIONI BALUARDO: colore sociale rosso bordeaux. Era la parte più avanzata dell'antico castello di Capoliveri. Voci popolari parlano di vie di fuga sotterranee, ma non risultano riscontri in merito. FORTEZZA: Colore sociale azzurro. Era il cuore del castello, la parte più sicura in caso di attacco (Saraceni). Spesso la sua resistenza si è rivelata inadeguata, infliggendo alla popolazione capoliverese lutti e saccheggi. FOSSO: Colore sociale verde. Probabilmente esisteva un fosso, che circondava le mura a protezione degli abitanti. Vale quanto detto per la Fortezza. TORRE: Colore sociale giallo. Nel punto più alto del castello sorgeva probabilmente una torre di avvistamento, della quale non resta traccia, nè, purtroppo, memoria. NOVITÀ Dalla edizione 2007 questo direttivo ha voluto portare la durata della festa a 3 giorni con giochi e attività collegate al settore enologico/enogastronomico. I GIOCHI 1) Corsa con le botti: corsa in salita di circa 400 metri con botti spinte da due rionali. 2) Corsa coi tinelli: corsa attraverso i vicoli del paese con tinelli pieni d'uva. 3) "Acciaccatura" dell'uva: due ragazzine dentro la gabbia pigiano l'uva. La gara premia chi pigia più uva in un determinato tempo. 4) Mangi l'uva. Un ragazzino a mani legate deve mangiare la maggior quantità d'uva in un determinato tempo.

#uva #ottobre #divertimento #giochi #festa #premio #rioni #eventi

Featured Posts
Recent Posts
Archive
Search By Tags
Non ci sono ancora tag.
Follow Us
  • Facebook Basic Square
  • SoundCloud App icona
  • Icona App Instagram
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square