Il dissalatore di Mola

Visto il tema della giornata di oggi, 15 marzo, in Redazione abbiamo deciso di parlare del futuro Dissalatore di Mola.

Il Dissalatore viene utilizzato per dissalare l'acqua marina e salmastra attraverso un processo che consiste nel eliminare il sale e altre sostanze dall’acqua.

Il progetto prevede che il Dissalatore dell’Elba verrà costruito a Mola, nel Comune di Capoliveri, e sarà una struttura alta 9 metri per una superficie complessiva di 1.600 mq. A regime dovrebbe produrre 80 litri al secondo di acqua demineralizzata, dunque scongiurare i disagi che si creerebbero in caso di rottura improvvisa della condotta sottomarina che fornisce l’acqua proveniente dalla Val di Cornia. L’acqua di mare sarà pompata nella spiaggia di Lido, dove sarà smaltito quanto resterà dopo il trattamento,ovvero la SALAMOIA.

Uno studio dell’Università delle Nazioni Unite ritiene che ogni litro d’acqua dolce prodotto crea 1,5 litri di acqua iper-salata. Per gli autori dello studio i maggiori rischi posti dalla salamoia, oltre all’aumento della salinità e il conseguente danneggiamento dell’ecosistema marino, sono l’inquinamento con le sostanze chimiche tossiche usate come anti-incrostanti e anti-floccanti.

Perchè si vuole costruire il Dissalatore all’Elba?

Perchè la crisi idrica, dovuta all’estate più siccitosa degli ultimi 100 anni, ha colpito l’isola d’Elba e non è ancora finita. L’isola non ha acqua potabile a sufficienza per una sua autonomia, soprattutto in estate, quando arrivano centinaia di migliaia di turisti.

Quindi l’Elba dipende per il 53% da risorse esterne, che arrivano con un tubone che corre sotto il mare, tra Piombino e Rio Marina. Quest’anno non ci sono stati tanti periodi di pioggia e per questo probabilmente bisognerà ridurre ridurre il flusso dell’acqua, come il gestore ASA ha comunicato.

La condotta sottomarina ha più di 30 anni ormai. Nonostante la manutenzione e gli ottimi materiali con cui è stata costruita, è arrivata quasi a fine vita Sono 24 chilometri di tubo, per 40 centimetri di diametro, che corrono sotto il mare e, in certi punti, appoggiano sul fondale e aumentano i rischi di rottura.

Di seguito vi linkiamo degli articoli pro e contro il Dissalatore

http://www.tenews.it/giornale/2017/10/17/il-dissalatore-all-elba-e-necessario-e-economico-72132/

http://www.greenreport.it/news/acqua/dissalatori-necessari-bisogna-risolvere-problemi/


Featured Posts
Recent Posts
Archive
Search By Tags
Non ci sono ancora tag.
Follow Us
  • Facebook Basic Square
  • SoundCloud App icona
  • Icona App Instagram
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square