Nuovo dispositivo che distingue i colori

E' stato realizzato da un'azienda elbana un macchinario che riesce a distinguere i colori ed è destinato ai non vedenti e agli ipovedenti.

L'ElbaTech è un'azienda elbana specializzata nei campi della biofisica e bioelettronica.

Il macchinario è stato realizzato nel corso dell'alternanza scuola-lavoro, che dura 2 settimane, e, perciò, hanno partecipato alla realizzazione anche i compagni di Laura. Laura è una loro compagna di classe a cui è destinato il progetto che, riuscendo quindi a distinguere i colori, potrà acquistare un po' di autonomia.

Gli ingegneri hanno detto che si tratta del prototipo di un meccanismo automatico di riconoscimento dei colori. Raccontano che con un primo gruppo di ragazzi hanno realizzato una sorgente di luce collegata ad un computer che con un sensore, quando tocca una superficie, permette di restituirne il colore che viene trasformato in un codice. Successivamente hanno progettato un software che leggendo il codice fornisce il nome del colore. Con l’altro gruppo di studenti invece abbiamo lavorato ad un sistema che ha permesso di collegare ad ogni codice un file audio che, collegato ad un altoparlante, ripete i nomi dei colori ad alta voce.

Hanno quindi ottenuto tre apparecchi separati che verranno uniti a breve in un formato più piccolo, tascabile. Dicono anche che un dispositivo del genere esisteva già sul mercato, ma era troppo costoso. Questo progetto, però, è unico e il suo valore sta nel fatto che, prima di tutto, grazie alla tecnologia IoT (Internet of Things) sperano di proporre un dispositivo che non costi molto e quindi permetta di aiutare molte persone.

Non è ancora utilizzabile perchè va ultimato, ma mancano i fondi per poter allargare il range di colori e poter inserire anche qualche fantasia.


Featured Posts
Recent Posts
Archive
Search By Tags
Non ci sono ancora tag.
Follow Us
  • Facebook Basic Square
  • SoundCloud App icona
  • Icona App Instagram
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square