Manga: tipologie, generi e personaggi.

I manga sono fumetti giapponesi di piccole dimensioni, disegnati solitamente in bianco e nero e pubblicati mensilmente. Talvolta esiste la trasposizione su schermo del manga, questa trasposizione è chiamata anime. Spesso hanno uno stile di disegno infantile che può far pensare sia un prodotto esclusivamente per bambini, ma il target, come il genere è vario e differenziato.

https://www.sognandoilgiappone.com/anime-e-manga/

I manga rivolti ai bambini sono chiamati Kodomo. (Es: Doraemon.) Poi ci sono gli Shojo e gli Shonen, sono manga rivolti agli adolescenti; gli Shojo sono per ragazze, affrontano soprattutto temi romantici. (Es: Lady Oscar.) Gli Shonen sono indirizzati a ragazzi, la maggior parte rientra nel filone fantascientifico, ma possono trattare anche di sport. (Es: Dragon Ball.) I manga per uomini adulti si chiamano Seinen e per donne adulte sono chiamati Josei, trattano tematiche complesse ed hanno spesso una grafica ricercata. (Es: Berserk.) Poi ci sono gli Shonen'ai e gli Shojo'ai, che parlano di relazioni amorose tra coppie omosessuali.

I generi dei manga sono gli stessi per libri, film e fumetti occidentali: poliziesco, fantascientifico, horror, psicologico, sportivo, scolastico (in cui rientrano buona parte degli shojo). Esiste però una categoria chiamata Maho-shojo, in cui rientrano manga che parlano delle avventure di un gruppo di ragazzine sui quattordici anni che si possono trasformare in maghette per salvare il mondo da disastri vari.

Il carattere dei personaggi dei manga è certe volte (soprattutto nei personaggi femminili) stereotipato e categorizzato, le categorie sono tantissime, ma io mi soffermerò solo su alcune.

https://vanishingteam.forumfree.it/?t=73882105

Tsundere: è il più famoso stereotipo esistente, utilizzato talmente tanto che si può trovare quasi ovunque. Sono spesso egocentriche ed infantili, hanno un comportamento sgarbato, si rivolgono ai personaggi maschili insultandoli e talvolta picchiandoli, il loro lato dolce e carino si presenta solo davanti alla persona di cui sono innamorate. (Es: Taiga Aisaka di Toradora!)

Yandere: dopo le tsundere, le yandere sono le seconde più famose, sono apparentemente dolci ed innocenti, ma col passare del tempo si rivelano essere violente e pericolose, provano un amore morboso ed ossessivo verso il ragazzo di cui sono innamorate e sono pronte ad uccidere chiunque vedano come una minaccia per la loro storia d'amore. (Es: Yuno Gasai di Mirai Nikki.)

Kuudere: sono fredde e calcolatrici, non mostrano le loro emozioni, non parlano con nessuno, spesso portano gli occhiali e leggono libri, si sciolgono solo davanti al ragazzo amato. (Es: Echo di Pandora Hearts.)

Dandere: sono confuse con le kuudere, in realtà la dandere è il personaggio dolce, timido, sensibile, che trema, non parla spesso e arrossisce in continuazione. (Es: Sawako Kuronuma di Kimi ni todoke.)

Deredere: è una sottocategoria della dandere, ha un carattere solare, è sempre felice e positiva anche nelle situazioni più drammatiche. Le "idole" della classe, sempre disponibile, sempre pronte ad aiutare e piene di energia. (Es: Yui Hirasawa di K-On!)

Himedere/Oujidere: sono personaggi che vogliono essere trattati con riguardi da principesse(himedere)/principi(oujidere) dagli altri. (Es: Lelouche di Code Geass.)

Kamidere: sono arroganti ed orgogliosi e non hanno paura di dire tutto quello che pensano, spesso si comportano come se fossero "divinità". (Es: Light Yagami di Death Note.)

#manga #tsundere #yandere #shojo #shonen

Featured Posts
Recent Posts
Archive
Search By Tags
Non ci sono ancora tag.
Follow Us
  • Facebook Basic Square
  • SoundCloud App icona
  • Icona App Instagram
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square